“Ringrazio tutti i volontari, la guardia costiera le forze della Marina e dell’ordine che sono impegnati ogni giorno impegnati nel soccorso e nella salvezza di vite umane. Un paese come l’Italia deve essere fiero di loro”. Queste le parole del Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, durante la Conferenza internazionale ‘Le sfide di un mondo in movimento: uguaglianza di genere, agency delle donne e sviluppo sostenibile’, a cui hanno partecipato i parlamentari del G7 e la consigliera di Stato del Myanmar, Aung San Suu Kyi, già premio Nobel per la pace. “Un modello di come una leadership femminile possa garantire l’uscita dall’autoritarismo”. l’ha definita Gentiloni, prima di accogliere a Palazzo Chigi. “Il mondo è sempre in movimento, per diverse ragioni. Qualcosa che non possiamo fermare. Quello che possiamo fare è fare in modo che il mondo si sposti verso valori più positivi, verso l’inclusione e la tolleranza”, ha spiegato la leader birmana.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Saviano: “Il Pd è diventato un partito della peggior destra. La legge sulla legittima difesa mancia per il consenso”

next
Articolo Successivo

Migranti, Meloni: “Rapporto Frontex su ong? Governo chieda scusa al procuratore Zuccaro”

next