“La vita non vale la pena di essere vissuta. Abbiamo sbagliato”. Parole contenute nelle lettere trovate nell’auto dove due persone, un uomo e una donna, hanno deciso di suicidarsi. I due, una ex coppia con alle spalle un passato di droga, sono stati ritrovati all’interno dell’abitacolo di una Daewoo a Mellana, al confine tra Cuneo e Boves. Secondo le ricostruzioni della polizia, i due – 33 anni lui e 35 lei – si sono uccisi con i gas di scarico dell’automobile. Vicino a loro, alcune lettere indirizzate ai famigliari per spiegare le ragioni del gesto e chiedere scusa.

La loro Daewoo era parcheggiata nel parco fluviale, una zona molto frequentata specialmente dagli appassionati di jogging o da chi ama camminare. Un passante ha notato che la vettura, dopo un’ora, aveva ancora il motore acceso. A quel punto ha chiamato il 112. Sul posto sono intervenuti polizia, vigili del fuoco e sanitari, ma ogni tentativo di rianimare le vittime è stato inutile.

Inequivocabili i messaggi trovati all’interno dell’abitacolo, scritti con una grafia incerta e malferma. Insieme, da giovani, l’esperienza della droga, dalla quale la ragazza aveva tentato di uscire facendosi una vita nuova con un altro uomo, da cui aveva avuto anche un figlio. Negli ultimi tempi, secondo quanto appreso, la coppia si era di nuovo avvicinata, sino al tragico gesto di lunedì pomeriggio.