“Tiziano Renzi non soltanto è innocente, ma è un cittadino specchiato e onestissimo, come e più di ciascuno di noi, perché così funziona in uno Stato di diritto” – Sono le parole del giornalista dell’Unità Fabrizio Rondolino ai microfoni di ECG regione Lazio su Radio Cusano Campus, che commenta così le vicende giudiziarie che vedono coinvolto il padre dell’ex premier. E attacca: “La macchina del fango è in piena azione, tutti i nemici di Renzi sono mobilitati, qualcuno prefigura addirittura un effetto referendum. Come Emiliano, che lancia un appello a cani e porci ad andare a votare alle primarie per cacciare Renzi. Il partito di Renzi bisognava farlo nel 2012″