“Tiziano Renzi non soltanto è innocente, ma è un cittadino specchiato e onestissimo, come e più di ciascuno di noi, perché così funziona in uno Stato di diritto” – Sono le parole del giornalista dell’Unità Fabrizio Rondolino ai microfoni di ECG regione Lazio su Radio Cusano Campus, che commenta così le vicende giudiziarie che vedono coinvolto il padre dell’ex premier. E attacca: “La macchina del fango è in piena azione, tutti i nemici di Renzi sono mobilitati, qualcuno prefigura addirittura un effetto referendum. Come Emiliano, che lancia un appello a cani e porci ad andare a votare alle primarie per cacciare Renzi. Il partito di Renzi bisognava farlo nel 2012″

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vitalizi, Gomez: “Non è un problema di cassa, ma di esempio: poniamo tetto di 5mila euro e mai cumulo con altre pensioni”

next
Articolo Successivo

Voucher e lavoro di cittadinanza: le proposte sovietiche di Renzi e compagni

next