A Foggia si lavora a un concerto di Justin Bieber. Sulla popstar canadese si appuntano le brame della Pro Loco territoriale, che getta il cuore oltre ogni ostacolo economico e geopolitico. E quella che pareva una bufala, un pesce d’aprile d’inizio anno, sembra invece un’intenzione seria e ponderata, tesa a rilanciare la città pugliese nella penisola. Intanto la gente social di Foggia e dintorni, per lo più, ironizza (a parte le “belieber”). Anche per via del balletto di comunicazioni ufficiali. Sulle prime, la misconosciuta Pro Loco presieduta da Giuseppe Croce ha diramato questo dispaccio stampa: “Ora è ufficiale: Justin Bieber sarà in concerto a Foggia. In queste ore sono iniziati i preparativi per l’organizzazione. Una cosa che nessuno di noi avrebbe mai pensato, sarà durissima ma ci riusciremo. Data e location saranno rese note tra pochissimi giorni”. E si è scatenata una baraonda.

A questo punto, sulla sua pagina Facebook ufficiale e quindi a prova di fake, la Pro Loco del momento ha abbandonato il tempo indicativo senza però mollare la presa: “Abbiamo messo in moto la macchina organizzativa, non abbiamo firmato contratti o accordi con l’artista ma abbiamo avviato contatti diretti con chi dovrebbe poi gestirne i rapporti in Italia e inviato una mail al suo manager in America. Se è proibito anche provare o sognare in questa città allora meglio chiuderla. Noi vogliamo trasformare questo sogno in realtà attraverso la partecipazione di tutta la comunità locale. Portare a Foggia l’artista canadese è complicato ma non impossibile. Perché non provarci? Quando abbiamo deciso di diffondere la notizia aveva come sola finalità quella di attirare l’attenzione di pubblico e privato. Il prossimo passo sarà quello di riunirsi con i soggetti interessati attorno a un tavolo e magari discutere su una data possibile”.

Come reagirà il management dell’idolo delle teenager di tutto il mondo all’arrivo della missiva elettronica (per posta certificata?) spedita dalla remota Foggia? E quanto costerebbe il suo concerto? “Lo scopo dell’evento di Justin Bieber è quello di portare turismo ed economia, non vediamo perché in altre città si può realizzare una tappa simile e a Foggia no!” ha specificato poi sui social la Pro Loco foggiana -. Stiamo facendo davvero l’impossibile per realizzare il sogno di tutti e vedere questa città finalmente rinascere. Ricordate: “Insieme, si può”. E uno ha commentato: “Ma che droga gira alla Pro Loco?”.