Dibattito serrato tra il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi e il conduttore Corrado Formigli a Piazza Pulita (La7). L’esponente del governo risponde sul possibile rinvio paventato dal ministro dell’Interno Angelino Alfano: “Da parte nostra non c’è nessuna ipotesi di rinvio per il referendum. Si vota il 4 dicembre”. La Boschi poi risponde piccata di fronte all’accusa di aver speso energie per il Sì al referendum durante l’emergenza terremoto: “Non è assolutamente vero. Il terremoto è stata la nostra priorità, noi siamo al servizio dei cittadini a prescindere da come voteranno al referendum”. E sull’ipotesi di dimissioni in caso di vittoria del No al referendum dice: “Aver posto quel tema ha sviato l’attenzione dal contenuto della riforma”, poi prosegue sulle dichiarazioni di Pierluigi Bersani, che ha accusato Renzi di aprire le porte alla destra: “Tanti dei nostri elettori fanno fatica a capire perchè ha votato per tre volte la riforma. Se ha deciso di votare No non si può far niente”