Colle Oppio sarà chiuso la notte. Non solo. Il parco che la sera tra domenica e lunedì è stato teatro dello stupro di una donna australiana sarà sgomberato dagli accampamenti dei senza fissa dimora che quotidianamente vivono lì, a due passi dal Colosseo. La decisione è stata presa dall’assessore all’Ambiente di Roma Paola Muraro: “Il parco di Colle Oppio sarà chiuso la notte come tutti i parchi archeologici. Le ordinanze fatte negli anni scorsi non sono state applicate. Un tavolo in prefettura del 22 febbraio aveva dato delle indicazioni con ruoli e competenze non rispettate e, ora dobbiamo intervenire noi”.

L’annuncio della responsabile dell’Ambiente arriva a sole 24 ore dalla cattura del presunto autore della violenza sessuale su una cittadina australiana che si trovava nella capitale per motivi di studio. Si tratta di un cittadino rumeno di 40 anni senza fissa dimora, con precedenti alle spalle “per stalking e per uno o due tentati omicidi“, ha dichiarato il dirigente della Squadra mobile Luigi Silipo. I suoi uomini lo hanno fermato su un treno sulla linea Roma-Viterbo. Stava cercando di fuggire in Romania.