Era l’unico cronista presente sul tetto di Montecitorio per raccontare la protesta messa in scena dai parlamentari guidati da Alessandro Di Battista. Adesso viene nominato portavoce della sindaca di Roma Virginia Raggi. Si tratta di Teodoro Fulgione, giornalista dell’Ansa, salernitano di 42 anni, da 15 dipendente dell’agenzia di stampa di via della Dataria. Secondo il Messaggero, il suo compenso supererà di poco i 100 mila euro l’anno: meno dei suoi predecessori sotto Ignazio Marino e Gianni Alemanno. Al seguito del M5s fin dagli albori, sottolinea di essere “un giornalista e non un militante”.

Prende il posto di Augusto Rubei, portavoce della Raggi durante la campagna elettorale, che dovrebbe essere comunque assunto dal Campidoglio con un ruolo ancora da decidere. Sempre il quotidiano romano racconta che il nuovo capo della segreteria politica della Raggi è Salvatore Romeo, dipendente del Campidoglio, indicato come vicino al vicesindaco Daniele Frongia. Romeo era a capo della commissione di valutazione che nel 2014 diede un premio di produzione da 113mila euro a Daniele Fortini, ex ad di Ama, la municipalizzata che si occupa di smaltimento rifiuti, entrato in rotta di collisione con l’assessora all’Ambiente Paola Muraro.