Joachim Low ci ricasca. Dopo essere stato sorpreso durante il match con l’Ucraina con le mani nei pantaloni (davanti) e in altri gesti decisamente poco elganti, il ct della nazionale tedesca si è ripetuto in allenamento. Questa volta si è prima toccato nei pantaloni (ma quest’altra volta di dietro) e poi si è portato le dita al naso odorandosele. E dire che proprio ieri Low si era scusato per il gesto precedente dicendo: “D’ora in poi cercherò di comportarmi meglio“. Ma il ct non è nuovo a queste esplorazioni: ama mettersi le dita nel naso, così come annusare le mani dopo essersele passate sotto le ascelle.