Sabato erano andati nei boschi alla ricerca di verdure selvatiche da raccogliere, in una foresta abitata da una caratteristica specie di orso bruno alle pendici del Monte Komagatake, a sud dell’isola di Hokkaido in Giappone. A un certo punto, di Yamato Tanooka, il loro bambino di 7 anni, non c’era più traccia. La denuncia alla polizia e le ricerche: più di 150 persone impegnate a setacciare un’area di 3 chilometri quadrati.

Poi l’ammissione della coppia di genitori: non avevano perso di vista il bambino, non era semplicemente sparito. Lo avevano abbandonato nel bosco per punizione, per aver lanciato alcuni sassi contro le auto di un parco che avevano visitato poco prima. Così lo avevano fatto scendere dalla macchina ed erano ripartiti senza di lui. Al loro ritorno, anche se non è ancora stato chiarito quanto tempo sia passato, il bambino non c’era più. La polizia impegnata nelle ricerche ha reso noto che, al momento della sua scomparsa, Tanooka non aveva con se alcuna provvista di cibo.