È tempo di amministrative anche ad Olbia. Merita un approfondimento la candidata a sindaco per il Movimento 5Stelle, Maria Teresa Piccinnu.

La prima particolarità è che la candidata a sindaco non è stata scelta come negli altri Comuni attraverso una consultazione online degli attivisti ma semplicemente calata dall’alto. Scelta che ha creato e sta creando forti discussioni all’interno del Movimento 5Stelle Olbiese e che ha visto già molte epurazioni ed uscite. La Piccinnu, olbiese di nascita, vive e lavora da lungo tempo a Castel San Pietro Terme (Bo) dove con il marito ha una società di consulenze, la Studiogest Di Sermenghi Andrea E C. S.a.s.., società dove la Piccinnu ha il ruolo di socio accomandante.

Da visura aggiornata, la residenza fiscale della Piccinnu risulta sempre a Castel San Pietro Terme, mentre quella elettorale sembrerebbe da poco trasferita ad Olbia. Infatti, tra i requisiti che il Movimento 5Stelle prevede per la candidatura vi è quello della residenza nel luogo in cui si vota. Pena la non certificazione della lista e l’impegno a rimettere il mandato ricevuto se non si sono mai avuti o se si sono persi tali requisiti.

Andiamo avanti. E’ utile fare una premessa e vedere cosa pensano da sempre i grillini degli appartenenti a varie logge massoniche e quelle di altro livello come nello specifico dei soci dei Lions Club. Ad esempio, gli amici di Beppe Grillo-Roseto degli Abruzzi, dicono testualmente in riferimento alla cosiddetta Massoneria Bianca: “MA SONO PUR SEMPRE MASSONERIE… NON ESISTONO “MASSONI BUONI”…..è una lobby che preme, preme e piazza i suoi membri… sono uomini d’affari, sotto però una parvenza pacifica e umanitaria….

Che cos’è la massoneria bianca? Se la massoneria è un esercito di prima linea, i club -massoneria bianca- sono le…

Pubblicato da Amici di Beppe Grillo – Roseto degli Abruzzi su Mercoledì 7 agosto 2013

Pensiero condiviso anche dagli attivisti Sardi nel Gruppo Amici di Grillo in Sardegna- dopo Riola. Insomma un concetto ben chiaro e sul quale in diverse occasioni Grillo ha dovuto prendere posizione escludendo dal Movimento appartenenti a Logge e ai Lions club. Ecco arrivare il caso di Olbia.

La candidata grillina, Maria Teresa Piccinnu da quel che è stato possibile verificare ha sicuramente rapporti diretti e familiari stretti con i Lions Club di Castel San Pietro Terme. Da come è facile verificare sul sito, l’attuale Presidente è il marito della Piccinnu, Andrea Sermenghi. Professionista che ha svolto anche consulenze per la Emgoldex e ha ricoperto ruoli attivi nella Unetenet.

Nel sito dei Lions di Castel San Pietro Terme, si può notare in varie occasioni conviviali e di rito la candidata 5Stelle, Maria Teresa Piccinnu, intervenire e partecipare agli incontri. Emblematico il filmato (dal minuto 1:48) in cui la stessa Piccinnu consegna gli attestati ai giovani Lions.

Insomma una situazione che all’interno degli stessi attivisti e simpatizzanti del Movimento 5Stelle sta facendo discutere molto. E già nelle precedenti elezioni Regionali di due anni fa il rischio di “infiltrati” massoni veniva affermato dal giornalista-fotografo Antonello Zappadu. E proprio per questo motivo non si fece la lista del Movimento 5Stelle per le regionali in Sardegna.

Altro aspetto che merita essere richiamato è un abuso edilizio commesso dalla famiglia della Piccinu nel territorio di OlbiaCittà nella quale la candidata Piccinnu si candidata a sindaco. Non siamo qui per giudicare ma è un caso simile a quello accaduto a Bagheria, dove l’assessore grillino si è dimesso e il sindaco si è scusatoDai documenti in nostro possesso si è avuto riscontro di un abuso edilizio mai sanato in una villa costruita senza alcuna concessione edilizia in zona Portisco. Località di Olbia in piena Costa Smeralda. In data 17/07/2000 veniva notificata l’Ordinanza di demolizione e nel febbraio 2001 veniva accertata l’inadempienza con conseguente avvio dell’iter per l’immissione della villa nel patrimonio indisponibile del Comune.

Vani sono stati i ricorsi ai giudici amministrativi ma l’iter amministrativo non si è ancora concluso e la demolizione ancora non è avvenuta. Da quel che si può verificare sulla pagina Facebook della candidata Piccinnu risulta una bella foto panoramica datata 17/08/2014 in cui dalla abitazione abusiva di famiglia si evidenzia il bel paesaggio. Fatti che animano la comunità grillina in Sardegna e soprattutto ad Olbia.

Aspetto di conoscere la posizione di Grillo e Casaleggio.