“Visto il lavoro che faccio non sono abituato a stare zitto, piuttosto mi faccio ammazzare”. Così su Facebook scrive il rapper Clementino che racconta come la sua auto sia stata data alle fiamme. “Ho pensato .. Che faccio posto le foto? E poi? Cosa succederà ? Ma il coraggio deve far parte della mia vita altrimenti non si va avanti.. Bene… L’altro ieri notte fuori casa mia a Faibano di Camposano (Un piccolo paese in provincia di Napoli) mi hanno bruciato l’auto… Io non ho debiti con nessuno e non ho mai fatto male a nessuno e quindi mi chiedo perché? Forse perché non ho fatto qualche collaborazione musicale a qualcuno?? Può essere”.

Eccomi qui!Visto il lavoro che faccio non sono abituato a stare zitto , piuttosto mi faccio ammazzare…Ho pensato …..

Posted by Clementino on Mercoledì 20 gennaio 2016

E continua: “Forse perché nella mia regione tutti mi vogliono bene perché canto per questo popolo e fa girare le scatole a qualcuno?? Può essere. La mia unica colpa è quella di essere forse troppo disponibile con tutti (chi mi conosce lo sa!) forse la mia colpa è quella di appartenere ad una famiglia di brava gente. Boh? ? Questo è il ringraziamento per aver sempre cantato in nome del mio popolo , per aver rappresentato il disagio della mia città attraverso la musica (e anche tra qualche giorno a Sanremo). Cosa devo fare?? Devo andare ad abitare lontano per scappare da questa giungla ?? Ditemi il vostro parere amici”, conclude il post. Migliaia i commenti dei fans che lo invitano a non fare di tutta l’erba un fascio e resistere, rimanendo nella sua città.