Il prossimo 8 gennaio David Bowie compie sessantanove anni. Da una parte c’è da mettersi le mani nei capelli, perché se il tempo passa per il Duca Bianco, uno dei musicisti più glamour che la storia del rock ci abbia regalato, vuole di che passa anche per noi, dall’altra, come certe immagini di vita quotidiana a New York ci hanno mostrato, c’è da rallegrarsene, perché il cantante inglese sta semplicemente invecchiando, uno di noi, uomo tra gli uomini.

Ma l’8 gennaio 2016, stando ai tipi del Times, David Bowie tirerà fuori un nuovo album di inediti, e allora tutto diventa una festa, una gioia. La notizia, per ora, è un si dice, ma ma ci sono anche dei dettagli, e ci piace crederci. Blackstar, questo il titolo del lavoro che arriverebbe a distanza di tre anni dal magnifico The next Day, datato 2013. Le canzoni, incise ai Magic Shop Studios di New York, sarebbero sette, anticipate il 10 novembre dal brano che dà titolo al tutto.

Ecco, il fatto che questo brano sia descritto come un lunghissimo brano di dieci minuti, con tanto di “Canti gregoriani, una sezione fiati soul e beat elettronici, senza un taglio pensato per le radio” non fa che aumentare le aspettative. Sembra infatti che Bowie abbia lavorato con musicisti della scena jazz della Grande Mela, e la cosa non può che incuriosire. Aspettiamo con ansia, quindi, queste date, e speriamo di goderci il nuovo lavoro di un genio, altrimenti ci limiteremo a fargli gli auguri a distanza.