Sono 1200 le firme raccolte per salvare il Gran premio di Formula 1 di Monza. L’appello è stato lanciato il 27 giugno dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni a Expo con la campagna “Scendi in pista con la Lombardia – Firma anche tu per il GP d’Italia all’Autodromo nazionale di Monza”. Nelle scorse settimane Bernie Ecclestone, patron della Formula 1, aveva preso in considerazione l’idea di trasferire il Gp d’Italia da Monza a Imola dopo il 2016, anno in cui scade il contratto che lega la città lombarda al campionato mondiale automobilistico. Il problema sono i soldi. “Mentre Imola mi ha contattato – aveva detto Ecclestone – di Monza non so niente da un mese. C’è la voglia di salvare il Gp d’Italia, però mancano i soldi. Per avere un gran premio servono i soldi. Se ci sono, il gran premio si fa”.

Ma Maroni non ci sta. “Non possiamo accettare – ha spiegato ieri il governatore lombardo – che il Gran Premio di Monza scompaia dal calendario del Mondiale di Formula 1” e ha invitato la Ferrari a unirsi alla battaglia. Il 28 giugno incontrerà l’amministratore delegato della Fiat e presidente della scuderia di Maranello Sergio Marchionne per l’inaugurazione del Museo dell’Alfa Romeo di Arese (Milano). Già moltissimi i cittadini monzesi che hanno firmato la petizione, rivendicando il gran premio come patrimonio storico e culturale.

Sebastian Vettel: “Sogno di vincere a Monza”
Chi non vede l’ora di correre a Monza è il pilota della Ferrari Sebastian Vettel. “Vincere a Monza sarebbe speciale, è la pista di casa e sarebbe una grande emozione. Sarebbe un sogno che si realizza”. Per il Gp d’Italia bisogna aspettare il 6 settembre e il quattro volte campione del mondo vuole vincere già dalla prossima gara, dal Gran premio di Gran Bretagna, in programma il 5 luglio, il giorno del suo 28° compleanno. “Vincere sarebbe il regalo migliore, è una pista divertente e molto veloce – racconta ai microfoni di Sky da Budapest, dove sono in corso i Ferrari Racing Days – Siamo contenti di come la macchina si è comportata nelle curve veloci fin qui, quindi vediamo”. Vettel è terzo in classifica piloti con 120 punti, a 39 lunghezze dalle Mercedes di Nico Rosberg, a 159 punti, e a 49 da Lewis Hamilton, a quota 169. “Stiamo spingendo al massimo, vogliamo riportare la Ferrari al top ma non sarà semplice. Bisogna essere onesti e riconoscere che il passo che la Ferrari ha compiuto è stato il più grande rispetto a tutti gli altri team. Possiamo essere molto contenti di questo, ma di certo non è quello che vogliamo. Il nostro obiettivo è compiere l’ultimo passo”.