Golden State Warriors, dopo una attesa durata quarant’anni, martedì 16 giugno ha vinto le Finals Nba 2015 contro i Cleveland Cavaliers di LeBron James. La vittoria, arrivata dopo una gara spettacolare disputata dai californiani alla Quicken Loans Arena della capitale dell’Ohio, ha messo la parola fine alla combattutissima serie (4-2) e ha assegnato ai ragazzi di Steve Kerr l’anello d’oro. “Quarant’anni è un tempo troppo lungo e siamo felicissimi per aver realizzato un sogno indescrivibile” ha commentato il coach immediatamente dopo la fine del match, vistosamente emozionato per il successo arrivato al primo anno da allenatore di Golden State. Un’impresa che non si verificava dal 1982, con l’anello di Pat Riley al primo tentativo.

L’aver riportato il titolo Nba nella baia di San Francisco per la seconda volta in assoluto nella storia dei Golden State – dopo quella storica del 1975 firmata Rick Barry – è stato l’esito del lungimirante progetto avviato nel 2010 dal proprietario Joe Lacob (che aveva acquistato la società per 450 milioni di euro), attraverso scelte sagge, innovazione, modernità e, soprattutto, acquisti utili, a partire dagli Splash Brothers, Steph Curry e Klay Thompson.

LeBron James ha combattuto praticamente da solo fino alla fine, realizzando 32 punti, 18 rimbalzi e 9 assist, ma non è servito a nulla per Cleveland. Il Prescelto, in assenza degli infortunati Kevin Love e Kyrie Irving, non è riuscito a fare ancora una volta la differenza e ha dovuto piegare la testa di fronte allo strepitoso collettivo californiano, guidato dal migliore della stagione Curry (25 punti, 6 rimbalzi e 8 assist) e dallo straripante e inatteso protagonista di giornata Andre Iguodala (25 punti, 5 rimbalzi e 5 assist), votato addirittura come Mvp delle Finals. Golden State, che secondo la gran parte dei commentatori era considerata solo una meteora, nel corso della stagione 2014-2015 ha colto tutti di sorpresa, macinando vittorie dopo vittorie e concludendo la regular season con il miglior record dell’intera lega: 67 vittorie e solo 15 sconfitte.