Barbara D’Urso denunciata dall’ex marito Michele Carfora. Il ballerino e secondo marito della conduttrice di Mediaset, come riportato dal Messaggero, dice di non aver mai ricevuto l’assegno da mille euro che gli spetta dopo il divorzio del 2008.

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo per violazione degli obblighi familiari e la D’Urso è stata iscritta nel registro degli indagati. Il coreografo avrebbe dichiarato di avere un credito di 40mila euro che non gli sono mai stati versati. La storia tra la D’Urso e Carfora risale al 2002 quando i due decisero di unirsi in matrimonio. Poi nel 2006 la rottura: il settimanale “Chi” pubblicò una foto in cui il ballerino, più giovane della conduttrice di 12 anni, baciava un’altra donna. Da lì la crisi fino al divorzio due anni dopo.

A novembre scorso invece il presidente dell’Ordine dei giornalisti Enzo Iacopino aveva annunciato di aver presentato un esposto contro la conduttrice “a due Procure della Repubblica (Milano e Roma), all’Agcom, al Garante per la protezione dei dati personali e al Comitato Media e minori” per una sua intervista a un’amica di Elena Ceste, la donna uccisa a ottobre 2014 in provincia di Asti. L’intervento era stato criticato per le presunte “illazioni” sulle relazioni della vittima.