Una mutandina per dire no alla violenza sulle donne. E’ la campagna web nata col fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sul delicato tema della violenza di genere: l’idea dell’artista e attivista italiano  AleXsandro Palombo che, attraverso il suo blog e le reti sociali, ha chiesto alle donne di scrivere sui loro slip un messaggio riguardante il tema. La risposta del web è stata immediata, e donne provenienti da tutto il mondo hanno dato il loro contributo in modo intelligente, tagliente, o simpatico.

L’hastag #BriefMessage, che dà il nome all’iniziativa, è diventato virale per cui niente paura se una mutandina dovesse fare capolino sulle vostre bacheche social.

Non è certo la prima volta che internet si fa veicolo ‘campagne social’ contro la violenza sulle donne: l’idea dell’artista Saint Hoax, ad esempio, aveva come protagoniste celebri principessine Disney con i volti tumefatti, come se avessero subito delle percosse e a completare il messaggio, già di per sé incisivo, la frase: “Quando ha smesso di trattarti come una principessa?”

In Egitto, di recente, le donne hanno iniziato a pubblicare post di sdegno nei confronti del silenzio che puntualmente getta nell’oblio gli episodi di violenza di cui molte di loro sono vittime, accompagnando i loro messaggi con gli hashtag #Idon’tFeelSafeOnTheStreet (“Non mi sento sicura per strada”), #AntiHarassment (“Anti-Molestia”) ed #ExposeHarasser (“Rivela il molestatore”)