Una donna è morta a Roma dopo essere stata raggiunta alla testa da un colpo di pistola che sarebbe partito accidentalmente dall’arma dell’ex compagno, un vigilantes di 36 anni. L’episodio è avvenuto intorno alle 15.10 in un appartamento di via San Biagio Platani, in zona Tor Bella Monaca. Natascia Meatta, 27 anni, è stata ricoverata al policlinico Tor Vergata in condizioni disperate, dove è morta intorno alle 18.00.

Il fatto è successo in casa dei genitori della giovane. L’uomo, in stato di choc, ha riferito che il colpo sarebbe partito per errore, raggiungendo la donna alla nuca. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato Casilino che stanno svolgendo accertamenti sulla dinamica. L’uomo potrebbe essere accusato di omicidio colposo.

Secondo le prime testimonianze, raccolte dagli investigatori e riportate da Repubblica, sembra che l’uomo sia andato a trovare a casa l’ex fidanzata. Nell’appartamento c’erano anche il figlio della coppia e i suoceri dell’uomo. La guardia giurata si sarebbe tolto la fondina e a quel punto sarebbe partito accidentalmente un colpo di pistola dalla Beretta calibro 21.