Complice la popolarità di alcuni programmi televisivi tra docu-reality e cucina, ormai il cibo di strada è stato sdoganato, diventando un vero e proprio culto anche per gli amanti della buona tavola. Ne è una prova il festival Streeat Food Truck, che a pochi mesi dal successo della prima edizione – che ha raccolto oltre 15.000 persone – concede il bis sempre in territorio milanese: dopo la Fabbrica del Vapore questa volta la location sarà il Carroponte di Sesto San Giovanni. Dal 26 al 28 settembre dunque l’area eventi sarà la patria del cibo di qualità servito rigorosamente su ruote, in cui la tradizione e la varietà degli alimenti da strada italiani incontrano la creatività e la personalità di giovani appassionati che alle cucine super-accessoriate dei ristoranti hanno preferito camioncini e apecar come regno dove dare sfogo alla loro arte culinaria.

I concetti di fast, cheap, gourmet, design e spirito on the road si incontrano e convivono sui camioncini allestiti come vere e proprie cucine itineranti, offrendo al pubblico un’esperienza gastronomica unica, assolutamente innovativa e in linea con uno stile di vita giovanile e al passo coi tempi. Per tre giorni il pubblico potrà sperimentare prelibatezze italiane e internazionali di ogni sorta che spazieranno dal dolce al salato e che saranno disponibili per ogni pasto: colazione, pranzo, merenda, aperitivo e cena fino allo spuntino della mezzanotte.

Le porte saranno aperte infatti sin dalle 11 del mattino (tranne venerdì 26, che prevede l’inaugurazione alle 16.00) e chiuderanno all’una di notte. L’evento gastronomico e culturale per questo secondo appuntamento (sempre ad ingresso gratuito) ha ambizioni ancora ancora più grandi: dimensioni maggiori e una nuova offerta di servizi, a disposizione del pubblico e degli stessi food trucks. Oltre ai piaceri del palato ci sarà infatti anche una serie di eventi collaterali come workshop, presentazioni, musica, intrattenimento, show cooking e un’area dedicata ai bambini.

di Stefano Padoan

www.puntarellarossa.it