Il Mondiale brasiliano passerà alla storia come la fine di un ciclo – per quanto riguarda la Spagna, ovviamente – ma le “Furie Rosse” lasciano comunque il Sudamerica onorevolmente battendo l’Australia per 3-0.

A segno David Villa, 59° gol in 97 presenze con la maglia della Spagna, Torres e Mata. L’Australia allenata da Postecoglou termina la sua avventura al Mondiale con 0 punti all’attivo, ma con il merito di aver fatto tremare l’Olanda, che nell’altra partita supera il Cile e chiude il gruppo da prima, volando agli ottavi con i sudamericani.

Del Bosque lascia spazio dal primo minuto a Reina tra i pali al posto di Casillas e lancia in avanti Torres supportato dal trio Cazorla, Iniesta e Villa. I campioni in carica fanno la partita e al 23′ il possesso palla estenuante libera davanti al portiere Jordi Alba ma il tiro è centrale e Ryan respinge. La partita si sblocca al 36′ con una magia di David Villa che infila di tacco il cross basso di Juanfran. Il modo migliore per celebrare l’ultima presenza con la maglia della nazionale.

Nella ripresa arriva la gioia personale anche per Fernando Torres al 24′: l’attaccante del Chelsea ben imbeccato da Iniesta fulmina Ryan con un tocco preciso sul secondo palo. Del Bosque concede poi l’applauso del pubblico a Xabi Alonso, anche lui all’ultimo gettone con la ‘Rojà – anche Xavi dirà addio alla nazionale – che viene sostituito da Silva. Chiude definitivamente i conti Mata all’82′ che dal limite dell’area piccola controlla e non dà scampo a Ryan.