L’Italia non è meticcia: Kyenge rimpatriata subito”, queste le parole razziste scritte con spray nero sui muri esterni del liceo scientifico A. Cornaro di Padova. Secondo quanto riportato da Il Mattino di Padova , la scritta è stata vista dagli studenti martedì mattina.

Gli alunni hanno subito voluto prendere le distanze dall’attacco offensivo nei confronti del neo-ministro dell’Integrazione Cècilie Kyenge. Il rappresentate di istituto, Enrico Mazzo, ha affermato: “Sono questi i comportamenti da condannare. Noi vogliamo un paese antirazzista e aperto alle culture diverse. E’ ora di dire basta a questi gesti vandalici e razzisti”.

“Noi siamo estremamente preoccupati nel registrare come in diversi ambienti si stia formando uno spaventoso clima xenofobo e razzista – ha aggiunto la Rete degli Studenti Medi di Padova – Come possiamo constatare, il neo ministro Cècilie Kyenge sta venendo duramente attaccata non solo da persone singole ma anche da interi partiti, prima tra tutti chiaramente la Lega Nord, da sempre fautrice di una politica intollerante e razzista”.