Oggi incomincia la settimana dedicata a “Porta la Sporta”, un progetto di educazione e sensibilizzazione ambientale che mira alla riduzione dello spreco di risorse, soprattutto se legato all’abuso di imballaggi.

Promossa dall’Associazione Comuni Virtuosi, l’iniziativa anche quest’anno coinvolgerà diversi attori (persone, Comuni, aziende), e cercherà di fare capire a tutti una cosa tanto semplice quanto importante: sono i piccoli gesti compiuti quotidianamente da tanti individui che possono fare la differenza, trasmettendo nuovi valori, modelli e stili di vita alternativi.

Un piccolo ma significativo gesto come l’uso delle sporte riutilizzabili, invece che dei sacchetti di plastica, può fare davvero la differenza. Anche in Italia, dove le buste della spesa si possono trovare sia ai bordi delle strade che in mare, ma dove una volta tanto si è dato un forte segnale al resto del mondo, volendo passare dai sacchetti di plastica a quelli biodegradabili.

Dal 14 al 22 aprile scatta la sensibilizzazione. Durante il resto dell’anno, possibilmente, la messa in pratica.