Arrivano notizie splendide dalla Val di Susa, dove a migliaia stanno presidiando la valle per impedire l’inizio dei lavori dell’Alta Velociità.
Splendide perché ci dicono che l’Italia è viva, intellettualmente e moralmente.

Arrivano notizie orribili da Torino. Dove il nuovo sindaco, Piero Fassino, del Pd, ha sostanzialmente invitato alla repressione, dichiarando a più riprese che “l’alta velocità s’ha da fare”. A quanto pare, a tutti i costi.

Al Pd non è bastato fare la guerra in Libia, bombardando anche i civili. Adesso il centrosinistra lancia la caccia all’uomo in Val di Susa. Poiché è evidente che, per cominciare i lavori, occorrerà l’intervento della Polizia, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, che bastoneranno, lanceranno gas lacrimogeni, e poi arresteranno i “facinorosi” che vogliono difendere la loro valle (ma anche tutti noi) e il semplice buon senso.

Questo significa molte cose. La più importante delle quali è che il centrosinistra (se Fassino e Chiamparino sono il centrosinistra, e mi pare che lo siano) si candida come la forza repressiva antipopolare più attiva e belligerante. Possiamo già immaginare come questa gente gestirà la macelleria sociale che si annuncia, con tagli alle spese per i prossimi dieci anni, al ritmo di 45 miliardi di euro all’anno.

Io non nutrivo illusioni su questa gente, che qualcuno ancora continua a definire “sinistra”, con il sindaco di Firenze Renzi, il rottamatore da rottamare, che è per la privatizzazione dell’acqua insieme a Chiamparino.

Io sto con la gente della Val di Susa, sono contro la privatizzazione dell’acqua, e contro il nucleare. Voterò quattro Sì al referendum.

E finisco con una domanda ai giovani e meno giovani che hanno militato, e forse ancora militano, nelle “fabbriche di Niki“. Ragazzi, ma è con il Pd che volevate andare? Con questo Pd che promuove la guerra? Con questo Pd che ha inventato il precariato? Con questo Pd che vuole bastonare i No TAV?

Lo chiedo a voi dopo che ho letto e sentito Vendola. Dove voglia andare lui l’avevo capito da tempo. Mi interessa sapere dove volete andare voi.