Il giudice scomodo: non si uccise, fu omicidio

Argentina - Bomba del ’94, Nisman stava per accusare l’ex presidente Kirchner di coprire l’Iran
Il giudice scomodo: non si uccise, fu omicidio

Non è stato suicidio: è stato omicidio. Chi abbia ammazzato il magistrato argentino Alberto Nisman, ancora nessuno lo sa. Ma chi avesse un movente per farlo, lo sanno tutti: l’ex presidente, e ora senatrice, Christina Kirchner e il suo clan. La vicenda giudiziaria, sfruttata dagli avversari della Kirchner, appare politicamente inquinata: la verità è oggi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.