Il gran maestro della Gran Loggia d’Italia Binni: “Abbasso la democrazia diretta. Stimo Tajani, incontrerò Salvini”

Il gran maestro della Gran Loggia d’Italia e la trasparenza che vuole la politica: “Non ci spaventa. I massoni non temono niente”
Il gran maestro della Gran Loggia d’Italia Binni: “Abbasso la democrazia diretta. Stimo Tajani, incontrerò Salvini”

Il gran maestro Antonio Binni, accento bolognese, espressione bonaria, avvocato classe ’37, irrigidisce la mascella e socchiude gli occhi: “Non mi piace il termine paura: a noi massoni non ci fa paura niente. La politica non ci spaventa”. Binni è il capo della Gran Loggia d’Italia degli Alam, antichi, liberi, accettati, muratori. È un’obbedienza di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.