Il sogno di aver strappato Istanbul al partito Akp del presidente Erdogan, per Ekrem Imamoglu, candidato del Chp, principale partito di opposizione, si è infranto ieri sera. Il 17 aprile Imamoglu dopo le elezioni amministrative era stato eletto sindaco, ma la Commissione elettorale suprema (Ysk) ha accolto il ricorso di Akp e Mhp, annullando l’esito […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

La breve tregua sulla Striscia pagata dal Qatar

prev
Articolo Successivo

Dentro o fuori Salone. Chi va e chi no al Lingotto

next