E ora arriva la parte più brutta di Trivellopoli. Forse la più amara dell’inchiesta: quella sui danni alla salute che l’estrazione selvaggia di petrolio ha provocato a chi vive a ridosso dei pozzi e del Centro oli di Viggiano. I carabinieri del Noe, diretti dal comandante Luigi Vaglio, dal dicembre 2015 stanno sequestrando cartelle cliniche, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Il grande affare di Augusta sull’asse Guidi-Gemelli

prev
Articolo Successivo

I Radicali denunciano Renzi: “Atti e parole del governo contro i referendum: è reato”

next