I giudicidella Corte d’appello di Roma hanno confermato la condanna per l’ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi, riducendola da 8 a 7 anni. L’ex senatore è accusato di essersi appropriato di oltre 20 milioni di fondi destinati al partito e averli dirottati su società a lui riconducibili (come la Ttt srl) impiegati per acquistare immobili […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)