/ di

Marco Lillo Marco Lillo

Marco Lillo

Giornalista e scrittore

Sono nato a Roma nel 1969. Ho scritto “Il Bavaglio” nel 2008 e “Papi” nel 2009, entrambi con Gomez e Travaglio per Chiare Lettere, e “Reperto Raiot”  (venduto con il dvd di Sabina Guzzanti) per Bur. Con Udo Gumpel ho  realizzato nel 2010 il dvd “Sotto scacco”, allegato al Fatto Quotidiano, sui rapporti tra mafia e politica, da Capaci al processo Dell’Utri. Nel 2009 mi è stato assegnato il Premio Borsellino. Oggi potevo essere un avvocato tributarista ma nel 1994 ho lasciato lo studio associato dove lavoravo per ripartire dalla scuola di giornalismo. Mi piaceva l’idea di raccontare il mondo. Poi ho scoperto che il mondo è peggiore di come mi era stato raccontato e sono diventato un giornalista investigativo. Dopo 9 anni a L’Espresso nell’estate del 2009 ho cambiato ancora per partecipare alla fondazione del Fatto Quotidiano. In via Orazio c’era una stanza vuota. Grazie ai lettori oggi c’è un grande giornale.

Articoli Premium di Marco Lillo

Cronaca - 22 agosto 2018

Inchiesta sulla strage nelle gole del Pollino: “Gite senza regole”

La Procura di Castrovillari ha acquisito la copia del regolamento “Gole sicure” sull’accesso alla gola del Raganello, approvato dal consiglio comunale del comune di Civita, in provincia di Cosenza, a febbraio 2018, ma “non applicabile” come ha spiegato ai cronisti con un certo disappunto il ministro dell’ambiente Sergio Costa, ieri. Il procuratore Capo di Castrovillari […]
Cronaca - 20 agosto 2018

Il manager: “Ai familiari chiedo di aspettare la magistratura”

Paolo Berti è il direttore centrale ‘operations’ di Autostrade. Da lui dipende la direzione che si occupa della sicurezza dell’intera rete e quindi del Ponte Morandi. Ingegnere come si spiega quel che è accaduto? Sono scioccato perché il Polcevera è uno dei ponti più controllati. Tutte le osservazioni lo davano in buono stato di salute. […]
Politica - 15 agosto 2018

L’inchiesta sui Conticini continuerà comunque

La Procura di Firenze non si ferma. Anche davanti alla norma varata dal governo Gentiloni, contro il parere del Senato, che rischia di far saltare l’indagine madre sull’appropriazione indebita contestata ad Alessandro Conticini per l’uso dei soldi ricevuti dall’Unicef e da altre associazioni per i bambini africani. I pm infatti ritengono di potere comunque andare […]
Cronaca - 13 agosto 2018

Famiglia Renzi, i 38 mila euro per l’Africa ancora in cassa

La signora Laura Bovoli, mamma di Matteo Renzi, è una persona cortese. Quando la contattiamo per capire che fine abbiano fatto i soldi versati nella società di famiglia nel 2011 da Alessandro Conticini (indagato dai pm insieme al fratello, Andrea Conticini, il marito della figlia Matilde Renzi e all’altro fratello, Luca) la signora non ci […]
Cronaca - 7 agosto 2018

Attacchi a Mattarella, quanto fa chic il dibattito sui troll anti-Quirinale. Mentre non si parla di Prodi & C.

Sotto le mura di Capalbio un gruppo di habitué benpensanti e ben vestiti, scopre il sapore forte della resistenza al Governo spalleggiato da Putin. “Ma l’hai sentita questa cosa dei Tvoll russi contvo Mattavella?”, dice la signora con la evve moscia che si porta bene tra Pescia e “Gavavicchio”. Tutti concordano. Vien da chiedersi perché […]
Cronaca - 27 luglio 2018

Milano e Roma: 25 anni fa le “bombe del dialogo”

Il 27 luglio del 1993 esplodono a Roma e a Milano le due bombe che cinque mesi dopo costringono in ginocchio lo Stato italiano. Le bombe “del dialogo”, compiono 25 anni. C’è però un fatto nuovo: la sentenza di primo grado della Corte di Assise di Palermo sulla cosiddetta Trattativa che sancisce la responsabilità, provvisoria […]
Cronaca - 25 luglio 2018

Che fine fa l’inchiesta: Lotti verso il processo?

Ci sono buone e cattive notizie sia per Luca Lotti sia per il carabiniere-assessore Gianpaolo Scafarto nell’audizione di Paolo Ielo ieri al Csm. La buona per tutti è che la chiusura delle indagini del caso Consip slitta a dopo le ferie. Non solo per Scafarto. Il procuratore aggiunto di Roma ha detto: “È idea del […]
Cronaca - 22 luglio 2018

Graviano parlò di “Berlusca”

La Corte d’assise di Palermo ritiene che Giuseppe Graviano, in carcere, abbia parlato di Berlusconi e degli accordi presi con lui decenni fa ma poi traditi dall’ex leader di Forza Italia una volta giunto al governo. Non solo. Per la Corte, mentre era intercettato in cella, il boss avrebbe detto al suo compagno di detenzione […]
Cronaca - 21 luglio 2018

“Tutte le indagini su mafia e stragi ripartono da qui”

“La sentenza Trattativa deve costituire la base di partenza per le altre Procure impegnate a chiarire i misteri delle stragi del 1992 e 1993”. Lo dice il capo del pool Trattativa, il procuratore aggiunto della Direzione distrettuale antimafia di Palermo, Vittorio Teresi. Anche se subito precisa: “Ovviamente sono valutazioni rimesse alle Procure competenti. Non mi […]
Politica - 2 luglio 2018

Via d’Amelio, La figlia di Borsellino chiama Mattarella: “Ora tocca al Csm”

Fiammetta Borsellino non ha ancora letto le motivazioni della sentenza ma una cosa vuole dirla: “Oggi (ieri per chi legge) ho cercato al telefono il presidente Mattarella per rivolgergli un appello in qualità di presidente del Consiglio superiore della Magistratura. Non sono riuscita a trovarlo ma spero di potergli parlare e gli farò un appello […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×