#NonFermareIlPensiero. Il vaccino contro questo virus che è riuscito a fermare l’Italia non è ancora stato trovato. Intanto però c’è un vaccino a portata di mano, anzi di clic, contro un altro male da combattere: la sensazione di perdere tempo, quell’intorpidimento della mente, che ti prende quando sei prigioniero di un male invisibile e incurabile da cui puoi solo sfuggire chiudendoti in casa e in te stesso.

Un libro è il compagno migliore di queste giornate. Per chi non vuole fermare il pensiero non c’è miglior cura contro il male dell’ozio forzoso. Per questo Paper First, la Casa editrice del Fatto Quotidiano, ha deciso di mettere a disposizione dei suoi lettori per una settimana tutto il suo catalogo di ebook al prezzo di 1,99 euro.

Basta un clic e sul computer o sull’ipad o il kindle o lo smartphone appare un compagno che vi terrà compagnia senza obbligarvi a pensare a una sola cosa dalla mattina alla sera. Come ha notato quell’edicolante che ha affisso il cartello ‘Per favore qui non si parla di coronavirus’ ormai il Covid-19 ha imprigionato nelle nostre case il nostro corpo ma punta deciso anche al nostro cervello, dove attecchisce meglio che nei nostri polmoni.

Se siete stufi di pensare alla mascherina del primo o secondo tipo, al disinfettante al 60 o all’80 per cento, ecco un compagno che potrete tenere vicino anche sotto la distanza del metro senza rischiare nulla. Tra un bollettino delle 18 del mitico capo della Protezione civile Borrelli e una conferenza stampa notturna di Conte, prima di affacciarvi alla finestra a cantare, può essere un altro modo di passare il tempo. Senza fermare il pensiero buono, per scacciare l’unico pensiero dominante che ci assilla mane e sera.

Sappiamo tutto sulle curve di crescita dell’infezione, sulla situazione del coronavirus paese per paese, regione per regione, ma alla fine di tutto questo studio, cosa abbiamo capito? Che l’unica cosa giusta da fare è non fare nulla. In una maligna inversione per la quale è saggio tenere lontano chi ami di più. Quando per cambiare le cose in meglio devi stare immobile è giusto fermarsi. Ma non è giusto assecondare la pigrizia della mente. Diamo un senso a questo stop. Facciamolo diventare l’occasione per capire, per conoscere meglio questo nostro paese, la sua vera storia, i suoi veri problemi. Perché finito questo intervallo il secondo tempo sarà più bello e duro del primo e quindi è bene tenere allenata la nostra mente.

#NonFermareIlPensiero: acquista gli ebook PaperFirst al prezzo speciale di 1,99€ per una settimana

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Lockdown corti in quarantena: un festival per i film dall’isolamento

next
Articolo Successivo

Eduard Limonov, è morto lo scrittore russo. Una vita da romanzo: un po’ fuorilegge e un po’ perseguitato dalla Russia di Putin

next