Nella cornice dei Fori Imperiali a Roma, si è chiusa la campagna elettorale dell’Alleanza Verdi e Sinistra, di fronte a circa 250 persone. Tra i presenti, oltre ai candidati a Camera e Senato e ai leader di Europa Verde e Sinistra italiana Angelo Bonelli e Nicola Fratoianni, anche Ilaria Cucchi, Giobbe Covatta, Aboubakar Soumahoro. Ma anche Mélanie Vogel, co-presidente dei Verdi Europei, Isabel Serra, portavoce nazionale Podemos, Nektarios Bougdanis di Syriza, Vula Tsetsi dei Verdi Europei e non solo.

“Avremo un buon risultato. Cominciamo con prendere un voto in più del quarto polo, quello che tutti chiamano Terzo, ma è difficile definirlo tale”, ha spiegato Fratoianni, attaccando Matteo Renzi e Carlo Calenda, convinto che “questa alleanza Verdi-Sinistra sarà la sorpresa di queste elezioni”. “La nostra è stata una campagna in crescita costante fatta di partecipazione costante attorno a un programma coraggioso e di cambiamento. Letta ha più volte detto che il Pd non governerebbe con noi? A me non preoccupa nulla tranne che la destra”. E rispetto all’ipotesi di convergenze anche con Azione e Iv nel caso al centrodestra mancassero i numeri per governare, Fratoianni ha precisato: “Se la destra non avesse la maggioranza io sarei per ricostruire un governo che abbia il profilo del Conte 2, che era un governo molto ampio e che io vorrei ricostituire, se fosse possibile. Così come penso che bisognerebbe ricostruire, subito dopo il voto, una convergenza con il M5S”. “Qualunque tipo di intesa dopo il voto non potrà che essere sui programmi. Di certo, non ci sarà il nucleare”, ha aggiunto pure Bonelli.

“Salvini e Meloni all’inizio della campagna elettorale si abbracciavano sulle coste siciliane, dicendo che inneggiavano all’amore. Sono le stesse coste da cui muoiono i migranti. Noi c’eravamo quando si chiudevano i porti e tiravamo su le persone dal mare per evitare che affogassero. Eravamo davanti alle fabbriche che stavano per chiudere. La campagna non finisce domenica, noi c’eravamo prima e ci saremo dopo. Alleanza Verdi e Sinistra ci sarà ogni volta per vigilare sui diritti, garantirli e difenderli. Noi Alleanza verdi sinistra siamo in campo per questo, fino al 25, ma soprattutto dal 26 settembre”, ha concluso Fratoianni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini, Berlusconi e Meloni chiudono la campagna: “Governeremo per 5 anni”. La leader Fdi: “Se avremo i numeri cambieremo la Carta pure da soli”

next
Articolo Successivo

L’attacco di Meloni al ministro Speranza e agli scienziati: “In caso di pandemia non piegheremo più le nostre libertà ad apprendisti stregoni”

next