“Ha ripreso tutte le facoltà cognitive, mentre per il resto ci vorrà una lunga riabilitazione“. A parlare è Stefano Bettinelli l’avvocato di Nicolò Maja, il ragazzo di 23 anni unico sopravvissuto alla strage fatta dal padre Alessandro. Il geometra di 57 anni è accusato di aver ucciso sua moglie e sua figlia. I fatti risalgono alla notte tra il 3 e il 4 maggio scorso: l’uomo ha confessato gli omicidi, compiuti a colpi di martello, una settimana dopo, giustificandoli con “l’ossessione per i debiti“. L’accusa è di duplice omicidio e di tentato omicidio.

Maja, dopo oltre quattro mesi di ospedale, ha passato alcuni giorni a casa dei nonni e presto sarà dimesso definitivamente dalla struttura sanitaria: al momento è costretto su una sedia a rotelle. “Il cammino è ancora lungo, ma ha avuto una ripresa davvero strepitosa” ha spiegato il suo avvocato. Il ragazzo ha anche incontrato Enrico Puricelli, sindaco di Samarate in provincia di Varese, che ha espresso felicità per le vicine dimissione del giovane.

Le condizioni di salute di Maja erano migliorate per la prima volta a maggio, quando dopo un mese in coma è riuscito a muovere una mano e aprire gli occhi. Durante il periodo di degenza, rende noto il Corriere della Sera, il padre del ragazzo ha scritto dal carcere ai suoceri per conoscere le condizioni di salute del figlio. Il nonno ha spiegato al reo confesso “per filo e per segno quello che ha passato Nicolò. Ma a ogni lettera aggiungevo ‘P.s.: vorrei sapere da te se sei uomo’”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Segregata in casa da 22 anni, la 67enne ai carabinieri: “Davvero siete qui per liberarmi? Schiaffi e insulti se parlavo senza permesso”

next
Articolo Successivo

Sparatoria durante una festa in un bar nel Milanese: muore un 23enne, arrestato l’aggressore

next