Un video ironico e puntuale allo stesso tempo: l’attivista per l’ambiente Cristina Coto, quasi 90mila follower su Instagram, ha replicato con un video (pubblicato sul suo profilo Tiktok e su Instagram da Cnc Media) al videomessaggio postato da Jovanotti pochi giorni fa per rispondere alle critiche contro i Jova Beach Party, i mega concerti sulla spiaggia organizzati dal cantante in tutto il litorale. “L’anno scorso eravamo più inquinati della fogna di Nuova Delhi e quest’anno econazisti?”, esordisce l’ambientalista sui social. Coto replica quindi al cantante che sostiene di “portare le spiagge a un livello migliore” con i suoi concerti: “A Barletta avete portato la spiaggia a un livello spianato – spiega l’attivista – Era ricca di piante protette dalle normative europee”. E, ancora, l’attivista risponde al giudizio che Jovanotti ha della parola “greenwashing”, definita dal cantante “finta, un hashtag”: “È un termine per indicare l’ecologismo di facciata, come il Jova Beach Party“, sottolinea Coto che ricorda gli hashtag delle sponsorizzazioni dell’evento.

Il video si conclude con un messaggio (pronunciato ‘scimmiottando’ l’accento tedesco, per rispondere all’etichetta di ‘econazista’) per Jovanotti e per i Comuni che ospitano l’evento: “Noi attivisti, ambientalisti, associazioni e comuni cittadini, siamo qui a chiedervi di spostare i vostri sederi dai nostri patrimoni naturali pubblici”.

Video Instagram/CotonCri e Cnc Media

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Heidi Klum: “Il mio segreto per non invecchiare? Bevo il sangue giovane di mio marito”

next
Articolo Successivo

Il lavoro della mente stanca come quello delle braccia, la conferma in uno studio: “La fatica è un’illusione generata dal cervello”

next