La Chiesa di Sant’Antonio da Padova di San Giorgio a Cremano mercoledì 13 luglio ha ospitato la veglia di preghiera in onore di Mariasofia Paparo, la studentessa e nuotatrice morta per un infarto a 27 anni lo scorso aprile. La giovane atleta avrebbe compiuto 28 anni il 18 aprile e proprio ieri, mercoledì 13 luglio, sarebbe dovuto essere il giorno del suo matrimonio. Campionessa regionale di Uisp e Master, in vasca aveva conosciuto il fidanzato, Matteo, anch’egli nuotatore. Il 12 aprile, però, è stata colpita da un malore fatale. L’accaduto ha sconvolto la comunità di San Giorgio a Cremano, vista anche l’età della ragazza.

La nuotatrice avrebbe dovuto discutere la tesi il 28 aprile. L’Università Parthenope le ha conferito la laurea alla memoria, all’interno di una cerimonia a cui ha partecipato anche Michele Carbone, presidente del Consiglio comunale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Francesco Totti e la passione per il padel: Ilary Blasi è in Tanzania, lui torna a giocare

next
Articolo Successivo

Mondiali, Marcell Jacobs è pronto per i 100 metri: “Sono qui, tutto è sotto controllo”

next