Un 63enne di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, è morto in seguito ad una violenta caduta con la sua mountain bike. L’incidente è avvenuto lungo una strada forestale della Valmaron, nella zona dell’Altopiano di Asiago, poco prima delle 12.30 di oggi, 2 luglio.

L’uomo era in gita insieme ad un amico quando, distratto, non si è accorto di una doppia delimitazione con il filo spinato. Inevitabile l’impatto: il 63enne è stato sbalzato al di sopra del reticolato ed è finito circa 4 metri oltre l’ostacolo, per poi cadere vertiginosamente al suolo. L’amico ha allarmato immediatamente i soccorsi e ha poi cercato di rianimarlo fino all’arrivo dei sanitari del Suem 118 e dell’elicottero del soccorso alpino. Sbarcati con il verricello ad una ventina di metri di distanza, l’equipe sanitaria di Treviso ha raggiunto l’uomo, ma non ha potuto fare altro che costatarne il decesso. L’uomo è morto in seguito ai gravi traumi riportati. Sul posto sono giunti anche i carabinieri e una squadra di soccorso alpino di Asiago.

Immagine d’archivio

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, Balzanelli (118): “Rivediamo casi di polmonite”. L’infettivologo: “Tasso di ricoveri superiore alle aspettative”

next
Articolo Successivo

Covid, i nuovi casi sono 84.700 e 63 i morti. Il tasso di positività è al 26%

next