Una donna di 29 anni è stata arrestata, a Milano, per aver spinto una ragazza 26enne che attendeva la metro, sulla banchina, mentre arrivava un convoglio. La giovane spintonata ha mantenuto l’equilibrio e non è caduta.

È successo alle 23 del 25 maggio, quando nella stazione Duomo della linea 3 la donna, senza apparenti motivi, ha spinto l’altra all’arrivo del treno. Poi ha cercato di allontanarsi, ma è stata trattenuta dai presenti, che hanno avvisato l’addetto di stazione e la Polmetro, che l’ha arrestata. Dopo una notte all’ospedale Fatebenefratelli, i medici l’hanno ritenuta non bisognosa di ospedalizzazione e il pm di turno ha deciso per il carcere, dove attende le decisioni dell’autorità giudiziaria.

L’ipotesi accusatoria, per lei, che avrebbe alcuni piccoli precedenti penali, è infatti pesante: tentato omicidio, che però potrebbe essere ampiamente derubricata nella fase degli ulteriori accertamenti. In questo contesto si dovranno probabilmente acquisire eventuali elementi sanitari, e sulla sua salute psicologica. La vittima non ha avuto bisogno di cure mediche e ha detto di non aver mai visto la donna che l’ha aggredita.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Bologna, blitz antidroga nel quartiere Pilastro: coinvolta anche la famiglia a cui citofonò Matteo Salvini nel 2020 – Video

next