“Da qui al prossimo ottobre dormiamo sonni tranquilli e avremo tutto il gas che ci serve, a patto che le importazioni di gas russo continuino in modo tale da riempire quegli stoccaggi che sono fondamentali per affrontare il prossimo inverno. Penso però che per i prossimi 3 anni, se non vogliamo cambiare stile di vita, abbiamo bisogno del gas russo, Se tutto procede bene con gli accordi con Algeria, Congo, Mozambico, noi potremo sostituire il gas russo agli inizi del 2025. Prima di quella data non lo possiamo fare”. Sono le parole pronunciate a “In onda” (La7) da Paolo Scaroni, già ad di Eni e di Enel e attualmente presidente del Milan.

Scaroni spiega che la situazione energetica è critica in tutto il mondo, donde l’uso massiccio del carbone, e aggiunge: “Dobbiamo fare tutto quello che è possibile sul fronte delle rinnovabili, il che richiederà almeno 20 anni. Quindi, nel frattempo dobbiamo essere sicuri del nostro approvvigionamento energetico, specie in questo momento di guerra in Ucraina”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Galimberti a La7: “Non bisogna umiliare Putin? Ma v’immaginate se Churchill avesse detto lo stesso su Hitler? Non si tratta coi dittatori”

next