Le reinfezioni da Covid sono in aumento. I casi segnalati finora sono 438.726, pari al 3,6% del totale di quelli notificati, ma nell’ultima settimana la percentuale è stata del 5,8%, in aumento rispetto alla precedente (5%). Il dato emerge dal report esteso dell’Istituto superiore di sanità (Iss) sull’andamento dell’epidemia in Italia. Venerdì Anna Teresa Palamara, che dirige il dipartimento di Malattie Infettive dell’Iss, ha spiegato che “questa è una costante da quando circola la variante Omicron, ma fortunatamente queste reinfezioni non sono associate a casi gravi o che richiedono troppe ospedalizzazioni”.

L’istituto evidenzia un aumento del rischio di reinfezione in modo particolare nei soggetti con prima diagnosi di Covid-19 notificata da oltre 210 giorni rispetto a chi ha avuto la prima diagnosi fra i 90 e i 210 giorni precedenti; nei soggetti non vaccinati o vaccinati con almeno una dose da oltre 120 giorni rispetto ai vaccinati con almeno una dose entro i 120 giorni; nelle femmine rispetto ai maschi; nelle fasce di età più giovani (dai 12 ai 49 anni); negli operatori sanitari rispetto al resto della popolazione.

Il report evidenzia anche che il tasso di mortalità relativo alla popolazione over 12 anni, nel periodo 18 marzo – 17 aprile, per i non vaccinati risulta circa 4 volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo da meno di 120 giorni (34 decessi per 100.000 abitanti contro 8) e circa 7 volte più alto rispetto ai vaccinati con dose aggiuntiva/booster (5 decessi per 100.000). Il tasso di ricoveri in intensiva, invece, per i non vaccinati è circa 4 volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo da meno di 120 giorni e circa 4 volte più alto rispetto ai vaccinati con booster.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, il video dell’uomo che si lancia con la Maserati lungo la scalinata di Trinità dei Monti

next
Articolo Successivo

Arezzo, entrò in coma al settimo mese di gravidanza: domenica Cristina Rosi vedrà la figlia Caterina per la prima volta

next