“L’Ue si è trasformata da una piattaforma economica costruttiva in un attore aggressivo e bellicoso, che mostra già le sue ambizioni ben oltre il continente europeo“. Così il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, parlando a Dushanbe in Tagikistan. Secondo quanto riporta Interfax, il ministro, commentando le aspirazioni dell’Ucraina di entrare in Ue ha aggiunto: “Questa è una questione di relazioni tra Kiev e l’Ue. Però ci sono forti dubbi sul fatto che questo desiderio da parte di Kiev sia innocuo”.

Secondo il ministro, l’Ue “si sta precipitando” sulla strada già tracciata “dalla Nato”, confermando così “la tendenza alla fusione con l’Alleanza Nord atlantica” e arrivando a fungere “da appendice” alla stessa Nato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Michel: “Da Mosca minaccia alla sicurezza globale. Inaccettabili riferimenti all’uso di armi nucleari”

next
Articolo Successivo

Ucraina, Mariupol ‘torturata a morte’ mostra le contraddizioni del pacifismo all’italiana

next