di Carmine Di Filippo

Un’altra iniziativa del governo: darà 200 euro di buono per redditi fino a 35mila euro per compensare l’aumento dei prezzi. Con un reddito di 34.999 si ottengono, con un reddito di due euro in più no. Logico? Chi ha un reddito di 10mila euro ha la stessa somma di chi ha un reddito di 35mila. Equo? Chi è solo ha la stessa somma di chi ha moglie e tre figli a carico, anche se spende di più. Equo? Chi ha solo il reddito ha la stessa somma di chi ha in più 100mila euro in banca. Equo?

Finora ho letto che sarà erogato a dipendenti, pensionati, autonomi, percettori di disoccupazione, Naspi e reddito di cittadinanza. E’ una omissione o si ripete la svista che c’è già con la soglia di esenzione dalle tasse, che non spetta a chi percepisce altre forme di reddito? I 200 euro non spetteranno nemmeno a questi?

Secondo me è facile capire che anche questo sostegno doveva essere dato non in modo piatto e a scaglione ma con importo decrescente all’aumentare del reddito, cioè con l’utilizzo di una funzione matematica. E inoltre in funzione del nucleo familiare e della liquidità. Cioè dando di più a chi ha più bisogno (non ho citato ricchezza “patrimoniale” per non turbare gli animi sensibili). Cioè doveva essere commisurato all’Isee, un po’ da modificare. Si poteva cominciare a fare una sperimentazione con questo contributo e poi, chissà, estenderlo a una riforma equa del carico fiscale sulle famiglie in funzione del burello – nuovo nome del “patrimonio”, sempre per non turbare gli animi sensibili. Ho creduto che qualcosa avrebbero fatto, quando sentivo parlare del governo dei migliori.

Il blog Sostenitore ospita i post scritti dai lettori che hanno deciso di contribuire alla crescita de ilfattoquotidiano.it, sottoscrivendo l’offerta Sostenitore e diventando così parte attiva della nostra community. Tra i post inviati, Peter Gomez e la redazione selezioneranno e pubblicheranno quelli più interessanti. Questo blog nasce da un’idea dei lettori, continuate a renderlo il vostro spazio. Diventare Sostenitore significa anche metterci la faccia, la firma o l’impegno: aderisci alle nostre campagne, pensate perché tu abbia un ruolo attivo! Se vuoi partecipare, al prezzo di “un cappuccino alla settimana” potrai anche seguire in diretta streaming la riunione di redazione del giovedì – mandandoci in tempo reale suggerimenti, notizie e idee – e accedere al Forum riservato dove discutere e interagire con la redazione. Scopri tutti i vantaggi!

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Vaccini Covid, profitti e ricavi triplicati anche per la tedesca BioNtech. In tre mesi guadagnati 3,7 miliardi di euro

next