Circa due ore d’incontro: dall’ottimismo iniziale alla fumata nera che, salvo colpi di scena, mette la parola fine a una storia lunga 7 anni. Tra la Juventus e Paulo Dybala è finita. Non è stato trovato l’accordo sul rinnovo di contratto del calciatore argentino, in scadenza a giugno. Jorge Antun, agente del giocatore, ha lasciato il centro sportivo della Continassa poco dopo le 13.

Al termine della stagione Dybala sarà libero di lasciare Torino e cercare una nuova squadra, un club che vorrà accontentare le sue ambizioni economiche: 8 milioni netti all’anno di stipendio. Una cifra che l’autunno scorso la società bianconera sembrava disposta a concedere. Poi sono arrivati altri infortuni e le assenze prolungate del numero 10 hanno fatto cambiare idea alla dirigenza. Non ci sono le condizioni per un ingaggio top, quindi per accontentare Dybala.

Nei prossimi mesi l’argentino deciderà il suo futuro: l’Inter spera, ma è difficile riesca ad accontentare le sue richieste economiche. Tottenham, Barcellona e Atletico Madrid sono ad oggi le pretendenti più accreditate. E la Juventus? Cercherà un giocatore funzionale a fare coppia con Vlahovic e Chiesa: per ora si fa il nome di Niccolò Zaniolo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvarsi o affondare: la settimana che deve rilanciare il calcio italiano (o almeno provarci)

next
Articolo Successivo

Domeniche bestiali – Spogliatoi da incubo e arbitri peggio ancora (per chi li insulta)

next