Gli stratagemmi dei no vax per evitare la somministrazione del vaccino sono diversi, ma anche in questo caso il trucco è stato scoperto e per i due protagonisti è andata male. Un uomo, a quanto pare in cambio di una cena, ha cercato farsi vaccinare al posto di un conoscente no vax, presentandosi all’hub vaccinale con i documenti falsi. È accaduto ieri pomeriggio a Cagliari all’hub vaccinale realizzato all’interno della Fiera di Cagliari. Un 30enne, che poi è stato arrestato per sostituzione di persona e uso di documenti falsi, si è presentato con la carta di identità di un 40enne a cui aveva cambiato la fotografia inserendo la sua.

L’uomo si è presentato per ricevere la prima dose di vaccino anti Covid. Arrivato il suo turno, ha consegnato il documento all’infermiera, ma non è riuscito a ricevere la dose. Accanto all’operatrice, infatti, c’era un poliziotto della Squadra mobile che si trovava nel punto vaccinale proprio per vigilare sulla regolarità della procedure, che si è accorto della falsificazione del documento e lo ha bloccato. Il 30enne, disoccupato, è stato quindi arrestato. Il no vax 40enne, titolare di un autonoleggio, denunciato per concorso in uso di documento falso. L’episodio è avvenuto ieri pomeriggio. Dai successivi accertamenti è emerso che il 30enne si era sostituito al titolare dell’autonoleggio in cambio di una cena al ristorante. Adesso si trova agli arresti domiciliari in attesa del processo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sei anni fa il sequestro di Giulio Regeni, la madre: “Interessi con Egitto forti, ma servirebbe più coraggio”

next
Articolo Successivo

Pirateria audiovisiva, diffondevano via Internet segnali criptati di paytv: 20 indagati

next