È morto nella notte all’ospedale di Cecina Cristian Ghilli, 19enne campione mondiale juniores di tiro a volo (skeet) che ieri era rimasto ferito in un incidente avvenuto al termine di una battuta di caccia con gli amici nei boschi di Montecatini val di Cecina, in provincia di Pisa.

Il giovane è rimasto ferito da un colpo di fucile all’addome e alla mano partito accidentalmente dal suo fucile mentre si era piegato per raccogliere i bossoli della battuta di caccia. Le sue condizioni sono apparse subito molto gravi: trasferito in ospedale in codice rosso, i medici hanno tentato un disperato intervento chirurgico all’addome per arrestare la grave emorragia in corso, ma Ghilli è morto durante l’operazione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Djokovic in un hotel per la detenzione dei migranti, la ministra dell’Interno: “Non è prigioniero, può lasciare l’Australia”

next
Articolo Successivo

Djokovic con le sue decisioni ha offeso il tennis e chi guarda a lui come un modello

next