Tra venerdì 17 e lunedì 20 dicembre nel pistoiese sono morti di Covid padre, madre e figlia. Guido Martinelli, la moglie Vittorina Spadi e la figlia Roberta, a sua volta madre di due figli, non si erano vaccinati. Il padre, 86 anni, e la madre erano ricoverati all’ospedale Santo Stefano di Prato, mentre la figlia Roberta, 53 anni, nella struttura di Ponte a Niccheri a Firenze.

Lo ha riportato Il Giorno, ricordando che la famiglia era conosciuta nella zona perché aveva lavorato a lungo nella ristorazione, il padre aveva lavorato come cuoco e la figlia faceva la cameriera in un ristorante sul Monte Abetone. La Nazione ha scritto che erano originari della borgata La Secchia, nel comune di Abetone Cutigliano, ma risiedevano nella frazione di Spignana, a San Marcello Piteglio. Il sindaco Luca Marmo, secondo quanto riferito da la Nazione, ha dichiarato: “Sono vicino alla famiglia in un momento di così grande dolore, tutta la comunità si stringe attorno a loro. Voglio esprimere il dolore di noi tutti affinché si sentano meno soli in un momento così duro da affrontare”. Poi ha fatto un passaggio sulla pandemia, che nelle scorse settimane è cresciuta nelle montagne del pistoiese: “Dobbiamo vaccinarci, portare la mascherina, rispettare il distanziamento, lavarci e disinfettarci le mani spesso. Utilizzare i presidi che ormai conosciamo fin troppo bene è necessario per chiudere i conti con questa pandemia”, ha concluso il sindaco.

Riceviamo e pubblichiamo
Ci rattrista molto la tragica notizia della morte di Guido Martinelli e Vittorina Spadi, membri della comunità locale dei Testimoni di Geova, e della loro figlia Roberta Martinelli, che non era Testimone. Desideriamo esprimere le nostre condoglianze ai familiari, agli amici e a tutti coloro che li conoscevano.

Vogliamo chiarire che i Testimoni di Geova non sono contrari ai vaccini. La nostra posizione in tema di vaccini è espressa con chiarezza sul nostro sito ufficiale, jw.org. Riteniamo che quella di vaccinarsi sia una decisione personale. Molti Testimoni scelgono di vaccinarsi. In realtà, il 99% dei 20.994 volontari che prestano servizio nei nostri uffici in tutto il mondo sono completamente vaccinati contro il COVID-19. Nel corso della pandemia i Testimoni di Geova hanno pubblicato molte dichiarazioni e video al fine di incoraggiare tutti a vaccinarsi. Anche le autorità di molti paesi hanno apprezzato la nostra posizione, tanto che il governo del Canada ha inserito il link a uno dei nostri video sul suo sito ufficiale nella sezione relativa ai requisiti di viaggio.

I Testimoni di Geova attribuiscono grande valore alla loro salute e al benessere della comunità. Per questo motivo, sul nostro sito ufficiale sono state pubblicate informazioni in centinaia di lingue che incoraggiano i lettori di tutto il mondo a rispettare le norme e i protocolli sanitari decisi dalle autorità locali per contrastare la pandemia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, brusca frenata sulla linea rossa della metropolitana: persone a terra e una donna contusa

next
Articolo Successivo

Covid, l’ex pugile Maurizio Stecca è uscito dalla terapia intensiva: “Portatemi occhiali e Settimana enigmistica”

next