Tre ballerini italiani hanno perso la vita in un incidente d’auto avvenuto sabato nel deserto intorno a Riyad, capitale dell’Arabia Saudita. Si tratta di Antonio Caggianelli, 33 anni, di Bisceglie (provincia di Barletta-Andria Trani), Nicolas Esposto, 28 anni, di San Giovanni Gemini (Agrigento) e Giampiero Giarri, 32enne di Tivoli (Roma). Si trovavano nel Paese arabo per esibirsi in tournèe con la loro compagnia, composta da dieci danzatori, tutti italiani. Nel loro giorno libero, durante una gita sulle montagne nel deserto, le due auto su cui viaggiavano finite in una scarpata, uccidendoli insieme a un’altra persona del posto. Altri tre italiani sono rimasti coinvolti nello schianto: uno ha riportato lesioni gravi, gli altri due sono illesi. La Farnesina, attraverso l’ambasciata d’Italia, si è subito attivata prestando sin dall’inizio assistenza alle famiglie, che hanno raggiunto Riyad per i riconoscimenti.

Caggianelli si era esibito al concertone della Notte della Taranta 2021, il celebre festival di musica popolae salentino. “La scomparsa del nostro giovane concittadino ci addolora e rattrista profondamente”, ha scritto in una nota il sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “A quell’età si hanno così tanti progetti, idee, entusiasmo, si lavora per costruire il proprio futuro e inseguire i propri sogni. Quello che faceva Antonio, con vitalità e intraprendenza, facendosi apprezzare e voler bene. Dover accettare che una vita così giovane possa essere spezzata fa malissimo”. Il sindaco ha anche spiegato di essersi attivato attraverso la Prefettura di Barletta-Andria-Trani “per l’organizzazione delle operazioni di rientro della salma, che attenderemo in città per l’ultimo commosso saluto”.

A ricordare Nicolas Esposto su Facebook, invece, l’oratorio “don Michele Martorana” di San Giovanni Gemini, “fortemente addolorato per la scomparsa del carissimo giovane che ha visto crescere tra le sue mura. È stato un animatore esemplare del nostro Oratorio nel laboratorio danza. Dio consoli la sua famiglia e lo abbia in gloria nella gioia degli angeli e dei santi”, si legge nel post. Esposto, una lunga esperienza come ballerino in vari show televisivi Rai, viveva a Milano. Sulla scomparsa di Giampiero Giarri si esprime con un post su Facebook il sindaco di Ardea Mario Savarese: “Giampiero era un affermato ballerino, nato a Tivoli nel 1989, pometino di adozione. Si era trasferito tre anni fa a Tor San Lorenzo (frazione del paese, ndr) dove viveva con la mamma Michela. A nome dell’amministrazione tutta porgo alla madre le nostre più sentite condoglianze”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Green Pass, code davanti alle farmacie di Bolzano e Torino per fare il tampone rapido: nella città piemontese arriva anche la polizia

next