L’acqua alta ha invaso stamattina Piazza San Marco, dopo che le paratoie del Mose non sono state sollevate. Le previsioni della Sala operativa decisionale del sistema Mose stimavano inizialmente un evento di alta marea, con possibile sollevamento delle barriere. Successivamente, però, c’è stato un ridimensionamento delle previsioni di marea (che non ha oltrepassato i 110 centimetri) e per questo non sono scattate le paratoie. Il miglioramento del livello di alta marea non ha comunque salvato Piazza San Marco che si trova in uno dei punti più bassi della città lagunare e va sott’acqua con soli 80 centimetri di acqua alta, invadendo così anche i cantieri che stanno realizzando il sistema di salvataggio, con delle paratoie trasparenti, la Basilica di San Marco

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini in Lombardia, Bertolaso: “Prima di Natale al via la campagna per dare la terza dose a tutti. Si chiuderà entro maggio 2022”

next
Articolo Successivo

Covid, i dati: 2.466 nuovi casi con 322.282 test, positività scende allo 0,76%. 50 nuove vittime, calano ricoveri (-64) e terapie intensive (-4)

next