Il 50% della Lega non si è presentato in Aula per votare il decreto sul green pass? Ma io sono orgoglioso di questo, perché siamo un movimento libero. I parlamentari della Lega, a differenza di altri che per ipocrisia stanno zitti, sono liberi“. Così si pronuncia in una intervista esclusiva a “Tagadà” (La7) il leader della Lega, Matteo Salvini, che aggiunge: “Siamo in un momento di buio, in cui chiunque esprima un ragionamento o faccia una domanda, viene additato come un matto, un no vax, un untore. Io sono vaccinato con due dosi e ho il green pass, ma chiedo i tamponi rapidi gratuiti per i lavoratori. Noi chiediamo che i poliziotti possano fare i poliziotti”.

E continua: “C’è una sola Lega con un segretario orgoglioso di guidare un partito che non è una caserma. Io voglio portare il Paese fuori da questa pandemia, arrivare alle elezioni, vincerle, governare a lungo e bene l’Italia. E poi mi riposo. Non vinco le elezioni? No, no, io sono ottimista per natura. Si vive meglio da ottimisti. Giorgetti? Ci sentiamo ogni giorno, le menate giornalistiche le lascio a voi. Non c’è nessuna scissione nella Lega, l’unico leader sembra che sia io. Non piacerà a Letta o a Conte, ma così è se vi pare“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Capua a La7: “Il virus si sta endemizzando. Polemiche su green pass e no vax? Troppo rumore, bisogna smettere di parlarne”

next
Articolo Successivo

Letta a La7: “Piazze piene di Conte? Fa piacere”. E su Salvini: “Ogni battaglia che fa è sconfessata dal governo, contraddetto anche dai suoi”

next