“Per la terza dose di vaccino stiamo già contattando i trapiantati di organo solido che nel Lazio sono circa 5mila. Siamo in attesa della circolare ministeriale dove, oltre ai trapiantati, verranno definiti anche gli altri soggetti, per esempio gli immunodepressi. Al momento stiamo reclutando i trapiantati perché sono coloro che hanno un minor tasso di anticorpi e un richiamo aumenta la capacità di prevenzione e sicurezza nel caso venissero a contatto con la malattia”. Lo ha dichiarato l’assessore alla Salute della Regione Lazio, Alessio D’Amato, a margine di un incontro a Roma per la partenza dei test salivari per gli studenti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cannabis, Della Vedova: “Mi fa piacere sostegno di Grillo. Pd si tira fuori, come su eutanasia. Tace anche Forza Italia con eccezione di Elio Vito”

next
Articolo Successivo

“Covid? Curabilissimo”: il convegno al Senato che consiglia farmaci non autorizzati, vitamine, liquirizia, passeggiate nei boschi

next