Hanno un dubbio e per questo hanno chiesto con un esposto l’autopsia sul corpo della figlia Giulia, 16 anni, che soffriva dalla nascita di un “prolasso mitrale valvolare”, morta sedici ore dopo la somministrazione della seconda dose del vaccino Pfizer a Bastiglia (Modena). La vaccinazione è avvenuta mercoledì nel pomeriggio, il giorno dopo la ragazzina è stata trovata senza vita sul divano di casa della madre.

I genitori vogliono capire perché è successo. “A tanti salva la vita, ad alcuni, come a Giulia, forse l’ha tolta, ma non per questo sono contrario al vaccino. La rabbia c’è, è inevitabile, come il forte dubbio che a provocare la morte di nostra figlia sia stato il vaccino, ma fino a quanto non ci sarà l’esito dell’autopsia il dubbio resta tale” ha detto il padre Lorenzo Lucenti, in una intervista a Il Giorno. La madre Oxana racconta che la figlia le aveva detto di non aver voglia di farlo per la paura dell’ago “ma tanto è da fare, devo cominciare la scuola’.

Dopo la somministrazione la 16enne aveva detto di aver un po’ di dolore al braccio. Non aveva febbre. La madre va al lavoro e la sente al telefono alle 13, il padre alle 13.3o. Tutto sembra tranquillo, ma quando la donna torna a casa nel pomeriggio la figlia non respira: “Oltre al massaggio cardiaco, le ho fatto anche la respirazione bocca a bocca, e intanto la chiamavo: ‘Giulia, Giulia, svegliati’. Ho telefonato a Lorenzo, e al 118. “Giulia svegliati’, ripetevo, ma nostra figlia, purtroppo, non si è più svegliata”. Quando l’ambulanza del 118 è arrivata non c’era più nulla da fare.

Aggiornato da Redazione web il 13 settembre 2021

In una prima versione di questo articolo era stato indicato erroneamente che il fatto fosse avvenuto a Imola. In realtà è accaduto a Bastiglia, in provincia di Modena.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Napoli, rissa nel cortile dell’ospedale Pellegrini: parenti e amici di una vittima di un agguato tentato di fare irruzione – Video

next
Articolo Successivo

Eitan, un blitz con aereo privato per portarlo in Israele: la procura di Pavia indaga per sequestro. La zia: “Non è un rapimento”

next