Un agente di polizia di Los Angeles ha premuto brevemente un ginocchio sul collo del giocatore NBA Jaxson Hayes mentre il centro di New Orleans Pelicans ha ansimato “Non riesco a respirare” pochi secondi prima che un altro agente usasse un Taser su di lui durante una breve colluttazione.

Gli agenti sono andati a casa di Hayes nel quartiere di Woodland Hills il 28 luglio intorno alle 3 del mattino dopo che il cugino della sua ragazza ha chiamato il 911. Il cugino ha detto che la ragazza di Hayes le stava inviando messaggi di testo dicendo che era diventato rumoroso e violento e che era spaventata.

Hayes, che non era armato, è diventato rapidamente polemico e ha ignorato le richieste della sua ragazza e di suo cugino di smettere di parlare e polemizzare con gli agenti. Il 21enne è stato arrestato per resistenza dopo essere stato valutato in ospedale per lievi ferite. L’agente di Hayes non ha risposto a una richiesta di commento.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Berlino, migliaia di manifestanti in piazza contro il green pass e le restrizioni anti-Covid. Tensione con la polizia: spray urticanti e arresti

next
Articolo Successivo

Usa, allarme per l’arrivo dell’uragano Ida: “Aree saranno inabitabili per mesi”. Venti fino a 225 km/h, sarà più potente di Katrina

next